WORK AND VOLUNTEER

WORK EXPERIENCE

CRESCERE DIVERTENDOSI

Il percorso ideale per studenti, dai 16 ai 25 anni, che intendono arricchire il proprio CV in vista di una specifica carriera lavorativa.

Lavorare all’estero è un’esperienza che può arricchire sia dal punto di vista professionale, sia dal punto di vista personale. I vantaggi di un’esperienza di stage all’estero sono molteplici, come la capacità di lavorare comunicando in un’altra lingua, l’acquisizione di “soft skills” professionali e la creazione di una rete di contatti utili per il proprio futuro; un ottimo modo per completare il proprio percorso formativo, mettere in pratica le conoscenze acquisite ed entrare in contatto con
il mondo del lavoro
.

Offriamo agli studenti l’opportunità di sperimentare una varietà di culture locali in località in cui l’economia è in crescita e ci sono svariate aziende nazionali ed internazionali .

VOLUNTEERING

Un Viaggio che ti cambierà la vita!
Un’occasione unica per la propria crescita personale e professionale.

Imparare la a lingua sul campo, vivendo al contempo esperienze umane di elevato spessore e qualità, in un contesto internazionale.

Una vastissima selezione di programmi di volontariato e di esperienze all’estero rivolte a tutti quei ragazzi interessati ad arricchire il proprio curriculum, completare il proprio percorso educativo e conseguire una maggiore autonomia, capacità di dialogo, adattamento e formazione umana. I programmi con elevati standard di sicurezza. Convalidati come programmi CAS, sono ormai parte integrante del proprio percorso di studi.

Le esperienze di volontariato possono riguardare campi umanitari, ambientali, di recupero degli animali, di volontariato archeologico…

“The best way to find yourself is to lose yourself in the service of others”

Le destinazioni sono le più varie: Ghana, Tanzania, India, Cina, Thailandia, Isole Galapagos, Peru, Costa Rica … ma anche Paesi Occidentali come Stati Uniti, con programmi specifici di aiuto nella aree più bisognose. Forte è il legame che si viene a creare vivendo queste esperienze.

La lingua inglese diventa così strumento attivo di arricchimento e veicolo comunicativo per amicizie destinate a perdurare anche oltre l’esperienza umanitaria.